lunedì 25 maggio 2009

Milano: revocata commissione antimafia


La Commissione antimafia nata in seno al Consiglio comunale di Milano, è stata revocata. L'aula ha infatti approvato, con 29 voti a favore, 24 contrari ed un astenuto, la delibera che ne prevedeva l' annullamento, proposta dallo stesso centrodestra.

Il voto ha scatenato la polemica in aula con l'opposizione che ha deciso di abbandonare i banchi del Consiglio, facendo di fatto venir meno il numero legale. "E' surreale - ha detto il capogruppo del Pd, Pierfrancesco Majorino - che si chiuda questa commissione. A due giorni dalla commemorazione di Giovanni Falcone, questo atto del Consiglio è insultante. Usciamo dall'aula - ha poi annunciato - perché non vogliamo essere complici di una delle pagine più brutte dell' amministrazione Moratti e perché questo è il modo peggiore per preparare la città al 2015". La risposta è arrivata dal capogruppo Pdl, Giulio Gallera: "Majorino dimostra di citare nomi in maniera strumentale. Questa - ha detto Gallera - è una mistificazione e gli elettori ne sono consapevoli. Il Pd fa demagogia e la reazione di oggi dimostra che una parte del Consiglio voleva usare le parole mafia e antimafia come semplice merce di attacco politico".

ANSA

Fonte: http://www.antimafiaduemila.com/index.php?option=com_content&task=view&id=16284&Itemid=48

Condividi su FacebookCondividi su Facebook

Nessun commento: