sabato 21 marzo 2009

No ai Baroni! Si a sua maestà il rettore!




E' stato presentato al senato il disegno di legge n.1387, nel quale si attribuisce al rettore un potere enorme, attraverso l'attribuzione al diritto di nominare i membri del Consiglio di amministrazione (CdA), composto in maggioranza da membri esterni all'università, diventando quindi, l'organo supremo, onnipotente anche per l'assunzione dei professori.
Inoltre in caso di "dissesto finanziario" (non meglio precisato) un'università può essere commissariata dal Ministro, ed in caso di commissionamento, l'Università potrà essere privatizzata.

Interessante anche il comma 8 dell'articolo 3, non solo si pagheranno le tasse per tutti gli anni che si frequenta l'università, ma le università saranno autorizzate a determinare l'ammontare di contribuzioni studentesche aggiuntive differite a dopo la laurea, per un importo non superiore alle tasse universitarie annue correnti stabilite dall'ateneo di iscrizione, moltiplicato per gli anni di frequenza...

Condividi su FacebookCondividi su Facebook

Nessun commento: